2009 - Antonio Ricci

Autore Televisivo

2009 - Antonio Ricci

Antonio Ricci ama presentarsi con grande sintesi ma con completezza e rifuggendo da dichiarazioni eccessivamente auto celebrative: “Autore e ideatore di programmi che hanno fatto la storia della televisione italiana e appassionato da sempre della cultura declinata in ogni forma di espressione”.

È il classico ligure figlio di quell’area ponentina posta tra il Capo Mele e la piana ingauna, ancorata alle più vere tradizioni locali, ma che ha saputo assorbire già dalla seconda metà dell’Ottocento la cultura e le atmosfere internazionali conseguenti alle frequentazioni turistiche di britannici e tedeschi. Proprio questo mix di ligusticità un po’ scanzonata e ruvida e di stili di vita caratterizzati da una raffinata cultura non disgiunta da senso dell’umorismo combinato con una buona dose di autoironia, pronta a volgersi in satira, ne hanno fatto un personaggio che ha saputo in ogni occasione e con ogni sua produzione entrare da sempre in sintonia con le platee televisive.

Da buon ligure ama la sua Liguria e l’Italia, coglie ogni occasione per dimostrarlo con interventi diretti, o tramite la trasmissione televisiva “Striscia la Notizia”, critici e di denuncia indirizzati alla salvaguardia dell’ambiente o a smascherare coloro che campano all’imbroglio.

Innovatore del linguaggio televisivo e non solo, ha svolto interventi di docenza e promosso iniziative culturali di grande interesse con atti concreti fra i quali è bello ricordare “Fondo Carlo Levi ad Alassio” acquistato e donato alla locale pinacoteca.

Ai tanti premi del suo palmares l’Associazione culturale Polis vuole aggiungere ora il suo riconoscimento conferendogli il “Premio Polis – Impegno e Solidarietà” per l’anno 2009.